voto subito

 

Anche wikipedia

http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Comunicato_4_ottobre_2011

Annunci

Facoltà della mente

  • Sono sempre stata convinta che il cervello umano abbia potenzialità che neanche ci sogniamo, e che la telepatia, la telecinesi, l’OBE, o viaggi astrali che dir si voglia, la capacità di risanare il corpo scacciando la malattia, e tante altre facoltà che in genere si ritengono appartenenti al paranormale, fossero un tempo normalissime.
  • Persino la facoltà di far ricrescere una parte mancante del corpo, come la coda per le lucertole. Guardate link:
  • http://www.corriere.it/Rubriche/Salute/Medicina/2007/02_Febbraio/19/dita.shtml
  • La mia teoria è che in epoca primordiale, l’uomo potesse servirsi di tali poteri come oggi si serve dei sensi, l’odorato, l’udito e via dicendo. Penso che con il tempo queste facoltà naturali si siano atrofizzate perchè qualcosa ha impedito all’uomo di esplicarle, perchè ha vinto la potenza del bene materiale, perchè la furbizia e l’intelligenza hanno vinto sull’ignoranza, perchè i popoli erano da piegare, perchè l’individuo sarebbe stato troppo forte se avesse potuto continuare ad usarli. Quindi la proibizione assoluta venuta dai potenti.
  • Forse qualcuna delle streghe arse vive dall’Inquisizione, erano le ultime testimonianze di stanchi strascici delle risorse mentali di cui l’essere umano era dotato…chissà.
  • Fatto sta che alcuni giorni fa, per caso, mi è capitato tra le mani un libro “Sei nato ricco” di Bob Proctor, che poi ho scoperto far parte di una collana alla quale appartiene “The secret”, ancora più esplicativo. Bob asserisce che esiste una legge naturale detta dell'”Attrazione”, di cui  l’uomo ha dimenticato da tempo l’uso, e che gli permetterebbe di poter ottenere ciò che desidera.
  • Detta così può sembrare una stronzata, ma considerando tutti gli aspetti che il libro presenta, la cosa fà pensare. O perlomeno forse fà pensare me, perchè, viste le già mie convinzioni, esso parte avvantaggiato.
  • Pensate un pò. Non conosciamo le nostre origini primarie, ancora oggi non sappiamo se siamo una derivazione delle scimmie o dei pesci o altro ancora. Non sappiamo cosa c’è oltre la terra e la  Via Lattea nell’universo, o perlomeno lo sappiamo entro certi piccolissimi termini. La scienza ci propina la forza di qui e la forza di là, ma alla fine come cavolo facciamo a rimanere per aria con tutte le altre stelle è ancora un mistero. E di misteri ai quali non sappiamo dare risposta ce ne sono tanti altri. Quanto è grande l’universo? quanti pianeti come il nostro esistono? e saranno abitati? per me si, ma non c’è certezza. L’avvento del Cristianesimo condannò come eresia il palesare la possibilità di un’altra forma di vita oltre quella terrena, perchè in contrasto con l’insegnamento della creazione divina. Nel 1440 il teologo Nicola Cusano nella sua ” De docta ignorantia” affermò che Dio avrebbe potuto creare altri mondi come il nostro. Affermazione che si ripeterà nei tempi da scienziati e sporadici ecclesiastici.
  •  Chi di voi ha seguito qualche volta  Roberto Giacobbo in Voyager?
  • Roberto è davvero un simpaticone, ad ogni puntata ci racconta di segreti e misteri che noi ascoltiamo , ci meravigliamo, ma l’indomani regolarmente ci alziamo da letto e andiamo al lavoro come se non avessimo saputo nulla di nuovo. Bè certo, chi ci porterebbe la pagnotta se no? forse però certe cose meriterebbero qualche riflessione in più.
  • Ad esempio la scoperta di alcuni studiosi della Bibbia, ed è confermato. Pare che al di la del significato superficiale delle parole, nei caratteri ebraici del sacro libro, esista un codice che predice avvenimenti futuri. Pare abbiano trovato, tra tanti altri messaggi, anche la distruzione delle torri gemelle. Pare che la Sacra Scrittura sia particolare e che trattenga la facoltà dell’immortalità. Ogni anno si stampano più copie di questo testo che di qualsiasi altra opera pubblicata fino ad oggi.
  • Altri testi sacri invece riportano testimanianze di uomini giganti, vissuti sulla terra in un’epoca precedente al diluvio universale. Prova ne sono i frammenti di ossa fossilizzate uguali a quelle umane ma di dimensioni esagerate, trovate in Equador. In alcuni luoghi come l’Isola di Pasqua, l’Egitto, l’Irlanda, il Perù, compaiono antiche costruzioni composte da enormi massi, incastrati l’uno all’altro con la maestria di una mano sapiente che lascia trasparire l’abilità di chi sà modellare la pietra.
  • In tombe egiziane e in America Latina sono stati trovati reperti di antiche civiltà evolute che rappresentano esseri con tute e caschi,  monili che riportano elementi dell’aerodinamica. Forse rappresentazioni di antichi astronauti venuti da lontano? Alcune piccole statue africane scolpite con una cavità interna,risalenti a 14 anni prima di Cristo, passate ai raggi x hanno svelato una sfera all’interno, che poi analizzata si scoprì di acciaio cromato(a noi la scienza lo portò negli anni 1700/1800).
  • Nel Tempio di Dendera, in Egitto, compaiono disegni sulle pareti, raffiguranti oggetti che sembrano proprio lampade, con cavi elettrici e accumulatori. Sono stati costruiti tali e quali per provarne  la funzionalità ed essi si sono accesi emanando raggi x.
  • Sempre in Egitto, sul soffitto della tomba di un Gran Sacerdote, graffiti dai particolari sconcertanti. La volta celeste con calendari e messaggi, Giove, Saturno, Sirio e Orione. Le tre stelle della cintura di Orione ricalcano la posizione delle tre piramidi di Giza
  • e una quarta stella ha la posizione esatta della Sfinge. Il disegno comprende anche tre anelli che gli studiosi affermano potrebbero rappresentare l’acqua. Se così fosse significherebbe, dal momento che dove c’è acqua c’è vita, che  Orione potrebbe essere abitato.
  •  Ma.la.domanda sorge ora spontanea, come facevano gli egizi di allora a sapere tutte queste cose?
  • Ora io mi chiedo, perchè diamo per scontato che nessuno prima di noi sia arrivato al nostro livello di studi e di scoperte? pecchiamo di una vanità spudorata. Non vogliamo ammettere che probabilmente siamo solo gli ultimi per ora, e forse solo tra 10.000 anni raggiungeremo ciò che è gia stato. Non sappiamo nulla di ciò che eravamo, i Vangeli, che abbiamo creduto storia per lungo tempo, è dimostrato, sono solo una raccolta di credenze popolari e tradizioni dei tempi e dei luoghi inerenti. Gli apostoli probabilmente non sapevano nemmeno scrivere.
  • Non sappiamo nulla neppure di ciò che sarà, perchè non siamo ancora arrivati a capire come prevedere il futuro, eppure, secondo i reperti pare possibile. Non sarebbe possibile allora che l’uomo possedesse facoltà, che oggi diremmo inenarrabili, di gestire la propria vita, potendo decidere, con estrema libertà, di avere tutto ciò che desidera? secondo l’ambiente e la società  in cui vive e secondo ciò che conosce nel suo tempo? Non potrebbe, la mente dell’uomo, essere come la lampada di Aladino? il genio buono che soddisfa ogni tuo desiderio? chi ci dice che non sia così? chi ci dice che questa dote non si sia persa perchè non usata? atrofizzata come l’unghia del mignolo del piede dopo essere stata chiusa per tanti anni in scarpe a punta? e se ” The secret” avesse ragione?
  • Io quasi quasi ci provo. In fondo non è difficile! dice che basta immaginare sempre la propria vita risolta come meglio la vorremmo, pensarsi realizzati, vedere la propria vita che scorre nel modo in cui abbiamo sempre sognato, e senza che ci si accorga quasi del mutamento, essa prenderà lentamente la forma, la qualità e la consistenza che noi stessi avremo voluto darle.Tutto questo grazie alla legge naturale dell’attrazione appunto, praticamente le energie positive che si attraggono pensando positivo. Bello no? cosa costa?
  • Prahlad Jani, un santone di 82 anni, nato e vissuto nel Paese della spiritualità per eccellenza, l’India. Afferma di non bere e non mangiare nulla da 70 anni.
  • Dice di aver smesso a 12 anni, dopo aver ricevuto il sacro messaggio della sua Dea.
  • Ha lasciato che lo sottoponessero a studi ed esami. Lo hanno ricoverato in un ospedale privato e tenuto sotto stretta osservazione per 15 giorni ad uso di telecamere e altri apparecchi tecnologici che non vi so dire. I medici testimoniano che l’uomo non ha ingerito assolutamente nulla, che le analisi sono perfette, che il suo cervello è quello di un venticinquenne e che, per quanto incredibile possa essere, non esiste nessuna spiegazione scientifica a riguardo.
  • Ok amici, lui farà Yoga, io no, ma sono molto testarda, e se mi metto in testa una cosa…..Ho deciso che continuerò a mangiare e bere, ma se ci riesce lui a fare quello che vuole, porca pippa ci riuscirò anch’io!facciamo così, io mi metto subito alla prova e tra qualche anno vi dico come è andata. A risentirci presto. La Mente.  
  •  

 

  •  

Passate parola